Ieri parlavo con una persona molto interessante, un artista, che vive nei paraggi da poco. Una parte della sua attività commerciale si svolge grazie all’online, un’altra attraverso contatti diretti con il prospect.  Manca tuttavia qualcosa… manca una strategia per quella parte di clientela che non arriva dall’online.

Credo che questa sia la situazione di molti; spesso ci si affida troppo all’online e alla certezza che essere rintracciabili sempre e ovunque sia il modo migliore per presenziare il mercato e avere contatti.

Il web è indispensabile per tutti, chi può negarlo? Tuttavia, sono anche convinta che il successo degli imprenditori e dei professionisti sia passare dalle relazioni in rete alla rete di relazioni.

Molti non ci hanno mai pensato, molti pensano esclusivamente alle relazioni con i clienti e fanno di tutto per tenerli fedeli e attivi. Poi ci sono coloro che ne hanno tante, che conoscono “tanta gente, ovunque” e che non hanno mai riflettuto sull’importanza di avere una rete di relazioni professionali strette, collaborative e attive.  E voi?

Io ne parlo il 26 marzo con imprenditrici e professioniste già connesse on line da siti e portali di varia natura; https://cristina-andreoli.it/la-rete-di-relazioni-e-le-relazioni-in-rete/

Il 20 marzo, invece, riunisco la mia Community composta di professionisti, imprenditori che conoscono alcune tematiche del marketing relazionale e vogliono saperne di più per costruirci sopra una strategia.